Uscita formativa alla Diga del Vajont e a Belluno

vajont-seconde-meccaniche

Martedì 5 novembre 2019, gli studenti delle classi seconde del settore meccanico si sono recati a Longarone per la visita alla Diga del Vajont e successivamente a Belluno per un breve giro in città.

I ragazzi hanno potuto innanzitutto approfondire la storia di questa opera tanto maestosa quanto tragica, che ha segnato per sempre il corso degli eventi di un’intera città e regione. Particolarmente toccanti la salita alla diga ed il percorso lungo il coronamento, che permettono di comprendere meglio quanto accaduto, così come le testimonianze dei sopravvissuti al disastro, coraggiosi portavoce per le nuove generazioni.
Il gruppo si è recato anche al Museo del Vajont, che si trova nel centro della cittadina di Erto, ricostruita in seguito alla frana del 1963. I modelli in scala della diga, le simulazioni e le foto dell’epoca non possono che spiegare ancora meglio la portata degli eventi, in tutta la loro drammaticità.

Vajont1

Per il pranzo, il gruppo si è spostato a Belluno dove, nel pomeriggio, l’uscita è proseguita con un breve percorso nel centro della città.

Queste uscite di settore confermano la loro importanza, sia dal punto di vista didattico che formativo. Anche in questo caso, gli studenti hanno potuto apprendere nuove conoscenze attraverso canali non abituali, quali gli strumenti multimediali e tridimensionali predisposti dal museo ed il contatto diretto con la realtà ed i testimoni dell’epoca.
Allo stesso tempo, però, essa si è rivelata un’occasione fondamentale per creare gruppo tra le classi del settore e permettere ai ragazzi di condividere momenti di amicizia e fraternità, anche con i loro docenti.

Sulla nostra Pagina Facebook troverete alcune foto che testimoniano i momenti salienti della giornata trascorsa insieme. Buona visione!

2 comments on “Uscita formativa alla Diga del Vajont e a Belluno
  1. Luca scrive:

    Vi seguo con nostalgia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*