La Polizia di Stato incontra le classi seconde

Polizia di stato

Mercoledì 13 novembre si sono svolti, presso l’aula accademica della nostra scuola, due incontri con il Dott. Sebastiano Baccio, Dirigente Sindacale SIAP della Polizia di Stato con cui collaboriamo da anni, riservati a tutti gli allievi che frequentano le classi seconde.

Durante la mattinata è stata sviluppata un’ampia trattazione della potenziale pericolosità di chat, Facebook, Instagram ed altri social network, mail, sms, sistemi di messaggistica vari, foto, video e tutto il mondo multimediale in genere.

Oggi questi strumenti risultano utilizzati in modo crescente dagli adolescenti, talvolta con leggerezza e senza pensare alle reali conseguenze di questa superficialità, salvo poi rivelarsi, spesso, la causa di problematiche relazionali con compagni ed adulti, quando non di fatti, purtroppo, ben più gravi. L’intento della nostra scuola, quindi, è quello di prevenire che ciò accada.

Durante la conferenza sono stati proiettati numerosi videoclip, che hanno illustrato i rischi connessi a questa poca accortezza nell’utilizzo degli strumenti.

In particolare, si é sottolineato come la responsabilità per i contenuti che si inseriscono in internet possa sempre essere accertata. Da ciò derivano, per chi infrange le leggi, inevitabili e pesanti conseguenze sul piano legale, a carico sia dei ragazzi che delle famiglie, oltre ad un peso “morale” di notevole entità da sopportare in età adolescenziale.

La risposta dei ragazzi è stata positiva e, nella maggioranza dei casi, si è concretizzata in costante attenzione e specifiche domande, che hanno generato un costruttivo dibattito. Qualcuno di loro è stato anche interpellato personalmente, per rendere concreti gli esempi fatti o per proporre soluzioni alle problematiche trattate, in modo da rendere più efficace ed incisiva la conferenza.

Seguono alcune foto degli incontri che si sono svolti,
pubblicate sulla nostra Pagina Facebook!

Ringraziamo sentitamente la Polizia di Stato per il tempo a noi dedicato e per il contributo, da sempre significativo, offerto ai nostri ragazzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*