Il San Gaetano partecipa al progetto “Fuori gioco”

Fuori Gioco

Anche per l’anno scolastico 2018/2019 e 2019/2020 la nostra scuola partecipa al progetto “Fuori Gioco”, realizzato dalla Cooperativa Sociale Tangram.

“Fuori Gioco” è un percorso che si propone di attivare azioni di sensibilizzazione sul tema del gioco d’azzardo – un fenomeno sempre più rilevante e preoccupante – con una particolare attenzione al mondo giovanile. É proprio per questo motivo che Tangram, insieme ad altre cooperative del territorio, mira a portare questi argomenti nelle scuole, presentandoli a misura dei ragazzi e in ottica di prevenzione del problema.

Dopo la positiva esperienza della primavera 2018 abbiamo accolto con gioia la possibilità, che ci è stata offerta, di ripetere questa iniziativa, e abbiamo pensato di coinvolgere sia gli studenti che, per la prima volta, i docenti di matematica.

Il progetto “Fuori Gioco” edizione 2018-2019/2019-2020 prevede dunque diversi momenti formativi:

  • prima di tutto una lezione di matematica rivolta ai docenti di tale insegnamento. Il prof. Roberto Franzina, ideatore di un giochino online che simula il funzionamento di un gratta e vinci, presenta tale modulo alla presenza dei professori e degli educatori della cooperativa. 
  • due incontri illustrativi, durante i quali cui si introduce la tematica agli studenti e si presentano nel dettaglio i meccanismi delle ludopatie e le loro conseguenze;
  • un momento di sensibilizzazione, da svolgere all’interno di un locale pubblico che ha scelto di non avere le slot machine al suo interno;
  • una conferenza-spettacolo, tenuta dalla compagnia Taxi 1729, in cui un matematico spiega quali sono i rischi derivanti dal gioco d’azzardo patologico.

Siamo davvero felici di poter continuare a partecipare a questo progetto ed offrire ai nostri studenti e docenti una concreta opportunità di riflessione su un tema che in questi anni risulta così complesso. Ci auguriamo che questo progetto si svolga al meglio e possa ripetersi anche in futuro!

In questo post vi racconteremo l’evoluzione del progetto e gli incontri che si svolgono! Stay tuned! 😉

1. Mercoledì 4 aprile – incontro con il Prof. Franzina

Un pomeriggio interessante, rivolto ai docenti di matematica, che hanno potuto scavare a fondo nei meccanismi probabilistici e nei trucchi che si nascondono dietro al “ti piace vincere facile”. Un’illusione che, purtroppo, spesso si trasforma in una dipendenza. Ecco qualche foto dell’incontro.

2. Martedì 7 maggio – 1° incontro per gli studenti

I ragazzi delle classi selezionate, la 1^A e la 1^F, guidati dall’educatrice Silvia, hanno approfondito le modalità con cui i giochi attraggono e “fidelizzano” i potenziali utenti (colori, suoni, slogan, …) e quali sono i meccanismi che trasformano un giocatore occasionale in uno compulsivo. Hanno poi sperimentato, divisi in gruppi, alcune attività di gioco, abbinandole alle caratteristiche precedentemente spiegate.
I ragazzi hanno accolto con interesse e grande attenzione questa opportunità, distinguendosi per l’educazione e la concentrazione dimostrate durante la partecipazione all’incontro, ponendo anche qualche domanda alle relatrici. A voi le foto di questo primo incontro!

3. Martedì 21 maggio – 2° incontro per gli studenti

I ragazzi di 1^A e la 1^F, sempre guidati dall’educatrice Silvia, hanno creato una campagna promozionale contro il gioco d’azzardo, lavorando in gruppi e presentando successivamente i loro elaborati. Riprenderanno l’argomento con i docenti di matematica e informatica, utilizzando il programma presentato agli insegnanti dal Prof. Franzina. Ecco le foto del secondo incontro!

4. Mercoledì 2 ottobre – Conferenza-spettacolo al Teatro Astra

I ragazzi che hanno partecipato al progetto, ora arrivati in classe 2^, hanno assistito ad una conferenza-spettacolo, tenuta dalla compagnia Taxi 1729, in cui un matematico ha spiegato loro quali sono i rischi derivanti dal gioco d’azzardo patologico. In particolare, ciascuno studente ha ricevuto una schedina per scommesse e ne ha scoperto le regole matematiche che stanno alla base di questi giochi, ideati per creare dipendenza e ridurre all’osso le probabilità di vincita, anche se questo non è sempre immediatamente comprensibile. A voi qualche scatto dello spettacolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*